20/04/13

Il Pesto Basilico e Noci Senza Aglio


Il pesto al basilico, si sa, e' un classico della cucina genovese. Questo stravolge la regola che vuole i pinoli come ingrediente sostiduendoli con le noci. Saporitissimo! Per prepararlo...

HO:

1) messo nel bicchiere del mixer 50gr di foglie di basilico, lavate velocemente ed asciugate con un canovaccio pulito, assieme ad un paio di grani di sale grosso
2) frullato per pochi secondi a velocita' minima e a scatti per non scaldare le foglie ed evitare l'ossidazione
3) aggiunto un cucchiaio da cucina di noci e 6 cucchiai di grana padano* grattugiato
4) frullato ancora per qualche secondo aggiungendo mezzo bicchiere di olio di oliva facendolo cadere a filo


* personalmente uso esclusivamente Grana Padano perche', a differenza del Parmigiano Reggiano, non contiene caglio animale

Consigli:

Con queste dosi si possono condire circa 600gr di pasta.
Se necessario, aggiungere altro olio di oliva a seconda della densità desiderata

17/04/13

La Crostata Salata alle Zucchine e Quark Cheese




Voglia di torta salata da ieri e questa mattina ho deciso di prepararla per il pranzo che ultimamente non ha orari. Devo ancora capire come funzionano molte cose qui, una su tante la differenza tra i nostri prodotti e i loro. In Italia usavo molto la farina con agente lievitante e sapevo dove e come reperirla mentre qui il reparto farine e' una giungla e non riesco ad uscirne viva. 

Domenica pomeriggio, mentre cercavo di capirci qualcosa davanti allo scaffale "farine e lieviti" del supermercato Morrisson vicino a casa, sento dietro di me una voce che mi chiede se per caso avevo bisogno di aiuto. Mi volto ed era un ragazzo con fare molto gentile che in due e due quattro mi ha fatto un breve ma intensivo corso su farine, lieviti ed impasti vari. Mi ha tolto un piccolo pensiero, anche se sinceramente dopo 10 minuti mi ero gia' scordata tutto, e siamo poi usciti assieme chiacchierandocela del piu' e del meno con la mia bella farina con agente lievitante in mano...
Una volta aperta la confezione e dopo averla utilizzata scopro che, anche se quella italiana e' bianca mentre quella locale e' leggermente scura, il prodotto ha lo stesso ed ottimo rendimento di quello che usavo abitualmente. 
Chiuso il capitolo farina passiamo alla torta che ho deciso di preparare non con la classica pasta sfoglia ma con una pasta per crostate salate (dove troverete maggiori dettagli, informazioni e ricetta QUI ) che ho voluto rendere ancora piu' particolare aggiungendovi del Grana Padano (che meraviglia quando l'ho visto nel banco frigo del super!) e devo dire che il risultato mi ha molto soddisfatta. Per il ripieno ne ho scelto uno a base di zucchine e formaggio Quark* del quale pero' non conoscevo la resa e la consistenza in cottura (per le mie abitudini) e devo dire che ha superato egregiamente la prova. La torta e' venuta una cosa spettacolare. Nel mio lavoro ne ho preparate talmente tante che non basterebbero 10 blog per elencarle tutte ma la libidinosa sensazione che ho avuto addentando il primo morso di questa le supera tutte.
Dopo averla assaggiata ho mandato un messaggio alla mia amica Sylva che diceva piu' o meno cosi'...
"Ma secondo te e' normale assaggiare una torta salata e sentire che ti scappa da piangere perche' una cosa simile non l'avevi mai provata? Ho quasi paura di essere diventata un mostro (devo abbandonare il mio ego... devo abbandonare il mio ego... devo abbandonare il mio ego!).
Mi ha risposto con un sorriso :)
Cosi' ho deciso di dedicarla a lei e quindi le spiego che per prepararla....

HO:

1) grattugiato con la grattugia a denti larghi una zucchina di media misura e fatta stufare per 5 minuti in poco olio salandola pochissimo solo alla fine (altrimenti in cottura  produrrebbe troppa acqua) e lasciata raffreddare
2) lavorato il Quark in una terrina assieme a 3 uova (lasciando da parte un poco di albume che poi vedremo a cosa servira'), un piazzico di sale e pepe e una manciatina di Grana Padano
3) aggiunto le zucchine una volta amalgamato bene l'impasto
4) disposto su una teglia precedentemente imburrata ed infarinata la base di Pasta per Crostata (che troverete QUI) al quale ho aggiunto alla farina 25gr di Grana Padano, avendo cura di lasciare abbastanza bordo attorno
5) versato la farcia all'interno della pasta base decorando poi con striscioline di zucchine creando una sorta di grata
6) appiattito la pasta in eccesso lungo i bordi aiutandomi con una forchetta e spennellandoli poi con l'albume tenuto da parte avendo cura di spennellare anche le striscioline di Zucchina
7) infornato a 190 gradi per circa 30 minuti passandola poi sotto il grill per colorire bene il tutto


* Il Quark è un formaggio che viene prodotto dal latte di mucca, l'aspetto è simile a quello della ricotta ed il sapore e' leggermente aspro (a sapore ricorda un poco lo Yogurt magro) e viene spesso usato come ingrediente nella pasticceria. Ha un elevato contenuto di proteine, calcio e fosfato ed ha  un' alta digeribilità.

Pasta Frolla Salata

Adoro le torte salate, adoro mangiarle ma ancora di piu' adoro prepararle. Amo quel contatto tra mani ed ingredienti durante la fase d'impasto. Nella manipolazione si produce un contatto diretto e un senso di "tutt'uno" fra chi impasta e il prodotto che viene impastato e questo mi porta a realizzare il momento presente, a concentrarmi sull'oggetto (l'impasto appunto) come in una sorta di stato meditativo. 
Solitamente uso fare queste torte con la classica pasta sfoglia o con la pasta brise' ma oggi volevo provare qualcosa di diverso, inventarmi qualcosa di nuovo e subito ho pensato che avrei potuto trasformare la mia pasta per crostate in pasta per crostate salate modificando un poco gli ingredienti classici. Quindi...

HO:

1) messo in una terrina 250 grammi di farina con agente lievitante formando un foro al centro (come una sorta di vulcano) dove vi ho aggiunto un cucchiaino di sale fino, 125 grammi di burro ammorbidito e tagliato a cubetti ed 1 uovo intero
2) impastato sfregando l'impasto tra le mani fino ad ottenere una consistenza sabbiosa 
3) unito i 2 cucchiai di acqua fredda continuando a lavorare fino ad avere un impasto omogeneo
4) formato una palla e avvolta in pellicola per alimenti facendola riposare in frigo per circa un'ora

Trascorso questo tempo la pasta frolla salata e' pronta per le vostre varie e personalizzate preparazioni



09/04/13

Coming Soon...

 

           ❀❀❀❀❀❀❀❀❀


Non potevo resistere molto e lo sapevo... cosi' una delle prime cose che ho fatto appena ho avuto un forno ed un fornello e' stato procurarmi il minimo indispensabile per realizzare qualche dolcetto. Non serviva molto in effetti, qualche frusta manuale ed elettrica, delle bacinelle, un pennello e dei misurini inglesi per eventuali ricette tutte "made in UK", una grattugia e delle vaschette da forno usa e getta in attesa di tortiere in alluminio e silicone. A breve faro' dispensa di prodotti e si parte...



  ❀❀❀❀❀❀❀❀❀